Come trovare Apps nascoste in Android

0
77
le apps nascoste come scovarle

Il nostro Smartphone è il centro di tutte le nostre attività quotidiane, questo è chiaro. Da questo dispositivo partono telefonate, navigazioni, e altre operazioni che sono spesso molto personali. Per questo bisogna anche fare attenzione ai vari pericoli che possono coinvolgere tecnologicamente il nostro telefonino, con abbonamenti indesiderati o peggio: programmi che sono installati appositamente per spiare le nostre attività o installare altri programmi che non abbiamo mai voluto inserire nel sistema.

Le Apps nascoste sono un minaccia comune per quel che riguarda Android, il quale non ha sempre controlli efficaci in merito. Per questo bisogna sempre fare attenzione alla loro presenza, in un modo o in un altro. Ecco cosa si può fare per trovarle all’interno del sistema.

Controllate nelle Apps installate

Ora, buona parte delle Apps nascoste non possono davvero rimanere tali a meno che lo Smartphone abbia il Root. Quest’ultimo permette di dare un accesso assolutamente pieno ai programmi che possono infettare, e quindi poi nascondersi, interamente nel sistema operativo Android. Ma se il cellulare non ha il Root?

Basta entrare nelle impostazioni, aprire la sezione che riguarda le Apps, e controllare sotto tutti i programmi installati se è presente qualche intruso. Occhio però: non sempre il programma nascosto si mette ben in evidenza. Alcuni infatti tendono a cambiare il proprio nome ed icona per sembrare giochi o anche normali programmi di sistema. Per questo è bene controllare il nome per notare se vi sono delle stranezze (ad esempio: “Tank Game” non è un nome normale) e fare poi un controllo incrociato sulla rete.

Di nuovo, se il vostro Smartphone è stato sottoposto a Root, l’App è potenzialmente nascosta ed impossibile da rilevare in questo modo.

A piccola nota finale: bisogna sempre ricordarsi che ogni Smartphone, ed ogni versione di Android, agisce in maniera differente. Controllate le varie opzioni che sono a disposizione sotto la sezione che riguarda le Apps installate per avere sempre una lista completa di tutte le Apps installate.

Usate un programma Antivirus

Molti programmi con intenzioni maliziose o con lo scopo di spiare il nostro Smartphone sono riconosciuti dagli antivirus e di conseguenza rimossi. Sì, ogni tanto anche questi programmi possono fare il loro dovere, anche se universalmente molti sconsigliano di farne uso.

Installando un antivirus affidabile è possibile scovare le Apps indesiderate e rimuoverle così di conseguenza. Alla fine dell’operazione siete perfettamente liberi di rimuovere l’antivirus, così da avere un peso in meno sul sistema.

Alternativamente si può anche effettuare una scansione tramite Google Play Protect per poter dare un ulteriore controllo alle Apps che sono installate nel sistema.

Apps nascoste tramite Root. Come rilevarle?

Per prima cosa, è bene assicurarsi che il cellulare sia effettivamente sotto Root. Se ad esempio il vostro Smartphone è stato Rootato, l’App è stata installata e nascosta, e poi il root è stato eliminato (magari per un aggiornamento) da una parte potete stare tranquilli: il programma non potrà funzionare propriamente, ma è possibile che causerà strani errori. Innanzitutto bisogna vedere se è presente il Root nel sistema, e per fare ciò bisogna installare un App per confermarcelo. Root Checker (https://play.google.com/store/apps/details?id=com.joeykrim.rootcheck) è il più affidabile.

Alla conferma della presenza del Root, bisogna iniziare a preoccuparsi (specialmente quando non si ha mai deciso di piazzarne uno in primo luogo) e per correre ai ripari, è necessario installare un Explorer adeguato che può navigare all’interno del sistema Android più profondo. Uno abbastanza valido è Solid Explorer (https://play.google.com/store/apps/details?id=pl.solidexplorer2). Solitamente le Apps di questo genere si nascondono sotto data/system/apps. Ovviamente consigliamo di fare massima attenzione a cosa si rimuove, considerando che i nomi delle Apps sono drasticamente differenti sotto questa visiva.

Alla fine di tutto ciò, è importante cancellare il Root. E’ possibile usare Universal UnRoot (https://play.google.com/store/apps/details?id=com.universal.unroot) o un App simile per riportare il cellulare a delle impostazioni più solide e sicure. Altrimenti, è sempre possibile effettuare il ripristino di sistema. Ma ricordatevi sempre una cosa: quando si tratta d’un infezione seria, un normale ripristino di Android è inutile. È necessario piuttosto riscrivere il Firmware.